fbpx

Cosa fare, come farlo: pareti in intonaco stampato effetto pietra

L’evoluzione dei rivestimenti in pietra naturale si chiama intonaco stampato effetto pietra. Più conveniente, più rapido, con un effetto completamente naturale.

Da sempre, la pietra naturale ha un effetto straordinario su chi guarda e chi vive quell’ambiente. La bellezza naturale di questo materiale, di questa tecnica, è sopravvissuta per secoli a cambiamenti di ogni genere, e ancora oggi rappresenta una delle più belle tecniche per decorare e rifinire una muratura.

Con una bella differenza: al giorno d’oggi, rivestire le proprie pareti in pietra naturale, ha dei costi e delle tempistiche che possono risultare decisamente proibitive. 

Nulla di cui preoccuparsi, tutto sommato, perché con qualche aggiustamento e conoscendo le tecniche corrette, il problema si può risolvere. Anzi, la soluzione può diventare ancora più efficace ed esteticamente piacevole.

Stiamo parlando, naturalmente, del muro stampato. Questa tecnica prevede l’utilizzo di un particolare tipo di malta per la stampa e i rivestimenti delle pareti. Il tutto, naturalmente, è applicabile anche ad archi, pilastri di qualsiasi tipo, zoccolature, etc. E può essere utilizzata sia per interni che per esterni.

Quali sono i vantaggi dell’intonaco stampato effetto pietra?

L’impiego dell’intonaco stampato garantisce due solidissimi vantaggi, rispetto all’uso della pietra naturale: 

  1. È ECONOMICO: a parità di superficie, il risparmio rispetto ad una posatura tradizionale è evidente. Ciò è dovuto al costo della materia prima, la pietra naturale, che naturalmente può essere abbattuto solo nel caso di una posatura su intonaco;
  2. È LEGGERO: ad una prima occhiata non un vantaggio dei più interessanti, ma basta sapere che la sua leggerezza permette di avere una gamma di applicazioni nettamente più ampie (cartongesso incluso), per capire quanto questa qualità lo differenzi dalla pietra naturale;

L’idea che sottostà alla realizzazione di queste murature, è simulare la posa di un rivestimento in pietra naturale. Così facendo, si possono ottenere lavorazioni in tutto e per tutto simili a mattone, travertino, legno, porfido e molto altro.

Una delle caratteristiche primarie dell’intonaco stampato, infatti, è l’utilizzo di stampi e colori diversi, completamente personalizzabili, che permettono di ampliare quasi all’infinito le possibilità di realizzazione estetica. 

A questo, naturalmente, si aggiunge la leggerezza, come abbiamo ricordato sopra: il minimo spessore di posa garantisce possibilità finora impreviste, come lavorare con facilità su calcestruzzo, piastrelle, o direttamente su una pietra naturale danneggiata. 

Che cosa mi serve, per posare il muro Muro Latino?

La posa e la rifinitura di questo rivestimento prevede l’uso di alcuni particolari materiali, e di alcuni accorgimenti. Nelle prossime settimane, vi proporremo una serie di articoli che spieghino nel dettaglio le caratteristiche e le funzioni di tutti i materiali da lavoro necessari.

Per ora, vediamo una rapida lista, che vi permetterà di cominciare a capire tutto quel che vi serve, per una posatura di intonaco stampato, per il vostro muro effetto pietra.

  1. RESINA DS-CS: è una resina metacrilica specificamente ideata per consolidare e proteggere materiali cementizi
  2. POLIMERO 20: molto famoso nel settore, questa resina polimerica è ciò che rende così adesivo ed elastico il materiale di posa, permettendo un migliore ancoraggio e un supporto più sicuro
  3. UNIPRIMER 280 NEW: un primer, sempre e comunque necessario per migliorare l’adesività e garantire un’applicazione perfetta
  4. STARMIX: questo intonaco pre-miscelato permette di posare gli stampi senza rischiare che questi slittino o si muovano in alcun modo, e senza che si attacchino alla parete sottostante.

Quanto potrò personalizzare le mie pareti?

La varietà di stampi e soluzioni disponibili è notevole, e permette una personalizzazione praticamente infinita. Le combinazioni sono possibili tra tutti gli stampi, tutti i colori e tutte le finiture. Basta mixare gli elementi nel modo ideale per voi, e voilà. 

Avrete una tabella che prende in considerazione le possibilità di colorazione (immaginate dunque quanto e come potrete rendere vostra la finitura, quando combinata con stampi ed effetti):

Per vedere la tabella visitate l’articolo: Tutti i colori del cemento stampato

Come detto, queste sono solo alcune delle combinazioni disponibili. Le vostre pareti, come il vostro gusto, avranno come unico limite la vostra fantasia.

Un po’ di design

Molto belli i progetti custom, ma dove trovare idee per ottenere esattamente l’effetto desiderato? 

Le possibilità sono moltissime. Ormai da anni l’interior design è entrato in contatto con progetti strutturali e soluzioni che prendono in considerazione non soltanto l’arredamento, ma anche e soprattutto pavimenti, pareti – la casa in sé (o l’albergo, l’ufficio, il negozio, l’area clienti). E grazie ad internet, trovare informazioni a riguardo è semplicissimo. Una rapida ricerca e vi ritroverete in un universo di soluzioni, dalle pareti effetto cemento al grezzo, fino a vere e proprie fantasie murali: come una carta da parati splendidamente decorata, che però carta non è. è un solido muro, resistente e magnifico. 

Un piccolo consiglio per chi si approccia per la prima volta a cercare qualche idea per decorare la propria casa – o, chissà?, per scoprire nuove tecniche di lavoro: cominciate la vostra ricerca online, ma fate sempre riferimento a fonti autorevoli. Non è questione di lasciare spazio solamente a designer “di grido”, o diventare eccessivamente zelanti. Si tratta, come sempre, di imparare dai migliori. Pinterest, Architonic, Archiproducts, sono centinaia le piattaforme che concedono di navigare nel mondo dell’art dècor. 

L’importante, è che scopriate quello che fa per voi. E solo per voi.

Related Posts

Previous Next
Close
Test Caption
Test Description goes like this